QUINT: la tensione affidabile per il tuo impianto

News
QUINT: la tensione affidabile per il tuo impianto

Posted on 07Ago

Phoenix Contact, azienda leader di prodotti, sistemi e soluzioni per l’elettronica, l’elettrotecnica e l’automazione industriale, progetta e realizza QUINT, la soluzione per una tensione affidabile degli impianti di 24 V. Il funzionamento continuo di un impianto è indispensabile in tutti i settori industriali, per questo è necessario un alimentatore su cui fare affidamento.

QUINT dà la possibilità di scegliere tra numerosi prodotti integrabili tra di loro in maniera molto semplice.

24 Volt Coperti

Per garantire il corretto funzionamento dell’impianto anche in caso di anomalie (brevi guasti, interruzioni o fluttuazioni di corrente) è necessario un sistema di alimentazione che fornisce corrente in maniera continuativa. Basta scegliere un modulo USP che corrisponda alla corrente di carico e una batteria adatta all’applicazione per garantire una copertura affidabile per molte ore.

24 Volt disaccoppiati

Per una rete di tensione con i più alti requisiti di disponibilità, è importante la realizzazione della ridondanza: basta collegare in parallelo due alimentatori e disaccoppiati l’uno dall’altro con i moduli di ridondanza. QUIND S-ORING in combinazione con gli alimentatori QUINT sono la soluzione:

–          Monitoraggio completo del disaccoppiamento in tutti i punti del sistema di alimentazione

–          Doppia protezione contro la sovratensione del lato secondario con certificazione SIL3

–          Potenza dissipata minima con tecnologia MOSFET

24 V rigenerati

Solitamente, per i settori industriali, più utenze DC vengono alimentate in parallelo tramite un alimentatore. QUINT DC/DC converter consente l’isolamento delle utenze, evitando eventuali interferenze causate da retroazione.

QUINT è applicabile in numerosi settori

QUINT è perfetto per il settore industriale, dove è indispensabile in funzionamento continuo dell’impianto.

La sua affidabilità operativa è indispensabile per l’industria di processo, dove gli impianti devono funzionare anche in condizioni estreme.

Per l’industria automobilistica QUINT è l’ideale, in quanto offre la SFB Technology, il monitoraggio preventivo delle funzioni, lunga durata e la massima disponibilità dell’impianto: dall’alimentatore 24 V/10 per stazione di comando ausiliare all’alimentatore 40° per accumulatori delle carrozzerie, fino al gruppo di continuità ridondante.

QUINT è la soluzione ideale per l’industria ferroviaria: garantisce lunga durata, elevata resistenza contro i disturbi EMC, offre un’ampia disponibilità della famiglia di prodotti, inoltre è adatta alluso anche in veicoli su rotaia secondo la norma EN 50155.

Ma non è tutto! QUINT garantisce massima disponibilità per impianti a energia eolica o gestione del traffico per le infrastrutture, ideale per i settori delle costruzioni navali, per la trasmissione e distribuzione di energia

I vantaggi

•             Elevata disponibilità grazie a una potente gamma di prodotti

•             Integrazione facilitata grazie ai componenti coordinati tra loro

•             Manutenzione preventiva garantita da un sistema intelligente e comunicativo

•             Processi efficienti grazie ai dati 3D, al configuratore e alla tecnologia di connessione Push-in

•             Soluzioni personalizzate a partire da un singolo pezzo

Per conoscere tutte le informazioni visita il sito Phoenix Contact.

Per ritornare alla sezione News clicca qui.


Smart-VS di Datalogic: il sensore intelligente

Posted on 23Lug

Datalogic, leader mondiale nei settori dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale, continua ad investire nell’ambito dell’automazione industriale. Oggi parliamo dell’ultima novità Datalogic, lanciata a fine maggio: un sensore intelligente basato sul machine learning. Il dispositivo è stato battezzato Smart-VS (Smart Vision Sensor).

Cos’è lo Smart-SV?

Lo Smart-SV riesce a rilevare rapidamente oggetti conformi o non conformi. Il dispositivo è semplice da configurare: bastano 3 passaggi con la pressione di un tasto. Non necessita di programmazione, né di appositi strumenti di monitoraggio ed è facilissimo da usare da parte di chiunque, utente o installatore.

Esempi di applicazione dello Smart-VS

Le applicazioni dello Smart-VS sono tantissime, soprattutto per i settori del Packaging, Food & Beverage, Farmaceutico e Cosmetico. È possibile verificare la presenza di etichette o tappi durante il riempimento di flaconi e fiale; riesce a rilevare il giusto orientamento degli oggetti per la giusta etichettatura, senza tener conto né del materiale, né del colore o la forma dell’oggetto.

Il dispositivo non solo è semplice da configurare e usare ma, soprattutto, è affidabile e preciso nel tempo di risposta, grazie al “System On Chip”.

Ma non è tutto! Lo Smart-VS non è applicabile ai soli settori elencati. La sua versatilità lo rende adatto ad altri ambiti industriali: da quello automobilistico, assemblaggio automatico di parti meccaniche o elettroniche.


News
Rittal: il nuovo Rack modulare VX IT

Posted on 18Giu

Rittal ha presentato il nuovo Rack modulare VX IT, il nuovo sistema per server e network che permette la configurazione delle infrastrutture IT dai singoli rack ai data center completi.

Il configuratore online è proprio la novità nel nuovo Rack modulare. L’utente è guidato digitalmente durante tutto il processo: dalla selezione, controllo di compatibilità degli accessori scelti, alla configurazione, ordine e consegna, in maniera trasparente, semplice ed efficace.

Il modello viene creato in 3D man mano durante la fase di configurazione. Una volta effettuato l’ordine, il prodotto finito viene consegnato velocemente, grazie all’efficiente modello di distribuzione Rittal.

Il VX IT è compatibile con i sistemi Rittal RiMatrix esistenti e con le infrastrutture IT realizzate con i componenti Rittal. Ciò significa che gli investimenti precedentemente effettuati non vanno perduti. È possibile sostituire i singoli componenti del sistema precedente ed espandere i data center realizzati.

Anche per quanto riguarda l’assemblaggio ci sono delle novità: il nuovo rack VX IT si assembla senza l’ausilio di strumenti. “Snap-in” è il nome della tecnologia che permette di ridurre i tempi di assemblaggio. I pannelli, si fissano facilmente con il fissaggio a scatto e gli indici di posizionamento. Il telaio è stato migliorato, rendendo il rack molto più stabile in verticale rispetto alle versioni precedenti.

Per ciò che concerne la capacità di carico, verificata sia secondo le disposizioni UL (Underwriters Laboratories che procedure interne Rittal, sono stati realizzate due versioni del rack,:

  • standard, che consente un carico statico di 1500Kg secondo la procedura Rittale o 1200Kg secondo la certificazione UL;
  • versione dinamica, che consente un carico di 1800Kg secondo RIttal o 1500Kg secondo la certificazione UL.

Rittal assicura differenti varianti del rack VX IT tutte certificate secondo gli standard nazionali, quali UL 2416, IEC 60950 e IEC 62368.

Per assicurare la massima libertà di progettazione, Rittal mette a disposizione numerosi accessori:

  • la nuova striscia LED per la visualizzazione dello stato di esercizio;
  • ripiani pull-out;
  • elementi per la gestione cavi;
  • soluzioni per il monitoraggio;
  • PDU
  • sistemi UPS
  • sistemi di raffreddamento IT
  • moduli per la rilevazione ed estinzione di eventuali incendi.

Scopri tutti dettagli sul nuovo Rack VX IT.

Ritorna alla sezione News


Back to Top